Pubblicità

Login

Batman: Arkham Asylum

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Batman: Arkham Asylum

batman-arkham-asylum-boxart

GENERE: Action-Platform-Avventura
ETA': 16+ (pegi)
PIATTAFORME: Pc, Ps3, Xbox360, Mac OS

 

Giocato e recensito da Drumangel per: Xbox360.


Quando sta per uscire un videogioco legato ad un film uscito di recente nelle sale cinematografiche, solitamente le previsioni dei molti non si discostano grandemente l'una dall'altra, e sono perlopiù negative: è ormai noto infatti come le grandi aziende sfruttino questo tipo di occasioni per sfornare prodotti 'sufficienti' per soddisfare la massa delle persone, volenterosa semplicemente di un grande 'tuffo' nell'avventura in cui si è immedesimata.
Ebbene, nel caso di "Batman: Arkham Asylum" questo non succede.

 

 

 

L'aggettivo più adatto a descriverne le radici è... "Originale". Questa infatti è un'avventura che naturalmente si inoltra nella vastità dell'universo di Batman, ma lo fa NON seguendo una trama già vista: qui si parte da zero, la storia è nuova. Ed è forse la novità che lo differenzia da molti altri titoli da film.

Il gioco inizia nella città dell'uomo pipistrello: il noto criminale psicopatico Joker a quanto pare è stato catturato, e viene trasportato immediatamente al manicomio, ovvero il luogo dove si terrà tutto il gioco: l'Arkham Asylum. La tecnologia è a livelli altissimi perchè la struttura contiene un gran numero di fuorilegge pericolosi, tra cui fioccano nemici storici di Batman.

Batman Arkham Asylum - Trailer
"Il posto ideale per trascorrere le vacanze d'estate, vero?
O forse no. Sta di fatto che codesto luogo mette inquietudine"

L'atmosfera si dichiara fin da subito una delle protagoniste: l'oscurità notturna crea quella sottile linea di mistero che accompagna il giocatore lungo tutta l'avventura; i dettagli sono particolarmente curati, e i giochi di luce claustrofobici ricordano senza dubbio gli angusti spazi della Rapture di "Bioshock". Pure l'attinenza con la fisionomia e psicologia dei personaggi, fantasticamente riprodotti in tutte le loro personali sfaccettature, fa la sua bella figura.

L'azione non tarda ad arrivare: Batman si conferma un esperto di arti del combattimento, facendosi strada sia con i pugni e i calci, sia con i suoi gadget multiuso, primi tra tutti (nel combattimento) il bat-artiglio ed il batarang. L'Unreal Engine 3 riesce ad esprimere la solidità dei personaggi e la consistenza delle botte, in maniera veramente realistica e, per il giocatore, veramente appagante. Si controllano i tipi di colpi che bisogna assestare per dare il via a potenti combo, necessarie per chi vuole guadagnare il numero più alto di punti esperienza. Questi ultimi possono essere spesi in un'apposita schermata denominata "Wayne Tech", che permette al cavaliere oscuro di equipaggiare vari potenziamenti, da nuove combinazioni di lotta fino a gadget sempre più utili nelle strategie adottate per proseguire nella storia. Nelle lotte contro gli scagnozzi comunque non si può fare a meno di notare un' impostazione dei comandi forse troppo semplice: non stiamo parlando di una varietà alla Ninja Gaiden, perchè le combinazioni di colpi sono eseguite con pochi tasti, e saltuariamente potrebbero dare l'impressione ai giocatori più esigenti di un fastidioso "automaticismo".

 arkham-asylum-combat
"Certe facce sembrano fatte apposta per consegnare cartoni a domicilio.
Come domicilio la faccia, s'intende"

Chi pensava che questa poteva essere semplicemente una "grande azzuffata" in grande stile, si sbagliava di grosso. Infatti il gioco nel suo complesso è talmente vario da essere difficilmente definibile con un unico genere. L' "action" a volte dev'essere lasciata da parte in favore di strategie più lungimiranti: non di rado capita di trovarsi in stanze piene di cattivoni, tra i quali alcuni (se non tutti) dotati di fucili d'assalto o fucili a pompa. Batman li sfida non con armi mortali (lui non è malvagio), ma con giocattolini all'ultimo grido, made in casa Wayne; la più importante, e quasi irrinunciabile per i giocatori stealth, è la cosiddetta "modalità detective": questa permette a Batman di vedere attraverso i muri, di analizzare i nemici situati in ogni dove, e di avere informazioni in tempo reale su tutti i punti di interesse dell'area in cui si trova. La furtività gioca un ruolo dunque fondamentale: l'uomo pipistrello si destreggia abilmente tra gargoyles e impianti di ventilazione, potendo cogliere di sorpresa i nemici con diversi attacchi furtivi, oppure sorprenderli e terrorizzarli piombando all'improvviso.

bba-detective-mode
"Buoni o cattivi, pareti o ripari, uomini o donne (eh eh) potrete fare uno scan completo di tutto ciò che vi circonda. Notare gli occhietti luminosi del nostro amico, che demolirà questi giovincelli come dei barattoli di latta!"

In giro per l'Asylum vi farete una cultura non solo di mazzate e calci rotanti, ma anche di storia della città del nostro giustiziere, con tanto di molteplici plichi di informazioni: infatti, oltre a novità esclusive del gioco, potrete trovare (cercando dappertutto) delle mappe e dei trofei lasciati da James Nigma, un altro famoso nemico: questi, insieme agli indovinelli sparsi per l'isola, una volta ottenuti potranno permettere di sbloccare statuette virtuali e biografie di tutti i personaggi, consultabili dai menù; a volte potrete imbattervi pure in tracce audio da raccogliere, reperti privati riguardo alle sedute psichiatriche dei vari pazzi maniaci.

Bug veramente rari, legati magari a qualche piccolo dettaglio grafico sparso qua e là, ma il gioco appare veramente creato e verificato in modo eccellente.

batman-arkham-asylum-20080912001238115 640w
"I believe I can fly! I believe I can atterrarti sopra e sfasciarti il cranio!"

 

ss 3c960e9830529fef675bd1c6811ca0a9cd26d012.1920x1080
"Spaventapasseri avrà un ruolo fondamentale ad arkham"

 

Oltre alla campagna principale, disponibile in tre livelli di difficoltà, sono sbloccabili delle sfide di furtività e combattimento prese da essa, e rieseguibili per sbloccare nuovi obbiettivi o semplicemente per sfidare i giocatori di tutto il mondo, grazie alle classifiche di Xbox Live;
queste danno un poco più di longevità, ma c'è da dire che dopo aver completato la storia principale hanno un'inevitabile sapore di "già visto".
Ed è proprio il punto più forte di Batman: Arkham Asylum che assume, una volta completato il gioco, una connotazione (anche se in via minore) negativa: la durata. Come già detto all'inizio, è così curata e entusiasmante da dissolversi nel suo completamento: la negatività sta nella rigiocabilità, che inevitabilmente si condensa solo nella campagna, una e una sola, della durata di circa 12 ore, pochine; c'è da dire poi che con le sfide si poteva sicuramente fare qualcosa di più.

batman-arkham-asylum-09-12-08 1
"Toh, oggi batarang in faccia gratis! Chi vuole favorire?"

In sintesi: un'avventura veramente con i fiocchi: una trama veramente intarsiata di gioco e computer grafica che non manca di scavare nella mente del protagonista, costretto a rivivere antiche paure e a combattere vecchi mostri della sua vita.
Bruce wayne, quello vero,  è ritornato. E con lui ritorna il giustiziere della notte.


GAMEPLAY: 8/10
GRAFICA: 8/10
TRAMA: 9/10
LONGEVITA': 7/10

VOTO: 8+

 


Condividi!

Pubblicità